Top & Flop, di Fiorentina-Bari 0-0: Marozzi si mette in luce, Gori…

Fiorentina Moena

Fiorentina-Bari è terminata 0-0, con i giovani viola che hanno disputato una gara tutto sommato positiva, riuscendo a resistere ad una squadra con buone qualità e alcune individualità di livello, come Antenucci, rendendosi anche pericolosi.
Ecco i voti a cura di Violanews

TOP

Marozzi – Primo tempo di buon livello per il numero 7 viola di giornata. Sulla fascia destra è assoluto protagonista, ed è dalla sua parte che arrivano i peggiori pericoli per la difesa del Bari. Duetta bene con Pierozzi, terzino dietro di lui, salta spesso l’uomo e costruisce insieme ai centrocampisti. Nel 4-3-3 del primo tempo è sicuramente il migliore, cercando anche il gol con un bel tiro da fuori, che si spenge a lato della porta.

Pierozzi E. – Come Marozzi è il vero protagonista del primo tempo, dove la Fiorentina è più pericolosa e pimpante. Duetta bene con l’esterno, si propone in sovrapposizione e mette in mezzo qualche pallone interessante. Sulla corsia destra è un moto perpetuo, e quando esce si sente la sua assenza sulla fascia.

Baroni – Il capitano di giornata ha giocato una partita più che discreta. Difensore centrale ha fatto buona guardia, anche considerando il fatto che il suo uomo era un certo Mirko Antenucci, che fino alla scorsa stagione ha giocato titolare in Serie A alla Spal. Pochi brividi per il numero 6, che ha anche murato un bel tiro dei galletti, togliendolo dallo specchio e spedendolo sul palo.

FLOP

Gori – L’attaccante dovrebbe essere il punto di forza di questa Fiorentina, ma non riesce ad arrivare mai puntuale all’appuntamento con il gol. Il ragazzo lotta molto, ma sbaglia tanti palloni, sopratutto il passaggio decisivo, non riuscendo a mandare in porta i compagni. Ha sui piedi una buona occasione, con un tiro da dentro l’area di rigore, che però calcia fuori.

Schetino – Discorso simile per il centrocampista, che dovrebbe essere il valore aggiunto alla giovane Fiorentina, ma si rivela poco incisivo. A centrocampo ci si aspettava ordine e geometrie all’uruguagio, ma non riesce mai a salire in cattedra e prendere per mano i compagni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.