Sconcerti: “Giusto confermare Pradè. Sorpreso dal mercato, vorrei vedere Belotti con Vlahovic”

Mario Sconcerti parla Saponara

Mario Sconcerti si è collegato in diretta con il Pentasport di Radio Bruno Toscana, queste le sue dichiarazioni:

“Pradè è partito male, per via della dirigenza nuova e di tante cose da chiarire, ma merita la riconferma, ha rimediato bene durante il mercato di gennaio. Adesso gli si dia la possibilità di costruire la Fiorentina vera, cioè quella che arriverà. Il rinnovo è stata una buona mossa, anche in considerazione del momento buoi nel quale versiamo.

 

 

 

La Fiorentina è la seconda squadra più colpita dal virus, e il fatto che ancora oggi ci siano tre positivi non è certo un vantaggio nell’ottica di un campionato con partite ravvicinate. L’inizio col Brescia in casa è soft, anche se con Iachini in casa con le piccole non c’è un grandissimo rendimento. Tutti dicono che vogliono giocare, ma che vogliono farlo in sicurezza. Io credo che se non si giocherà non ci sarà nessun contratto da impugnare: il vero problema è che cosa succede se si trova un positivo. Non si può isolare il giocatore soltanto. Il problema dei medici sportivi lo risolvi in fretta, è lampante che la responsabilità non sarebbe loro, ma di chi dirige la società. Un ritiro di due mesi e mezzo non è percorribile, non si possono mettere in carcere e in solitudine le persone. Il calcio è un’azienda dello spettacolo, e come tale ha bisogno di pubblico.

 

 

 

Una coppia Belotti-Kouamé? Sarebbe bella, mi intriga molto il secondo, che è un giocatore diverso, sono stato sorpreso quando la Fiorentina lo ha preso. Lui e Amrabat sono state davvero due sorprese, anche lo stesso Criscito era una buona idea. Belotti è forse l’unico centravanti italiano dopo Immobile. A me piacerebbe vedere Belotti e Vlahovic assieme. Paquetà secondo me è un buon giocatore, di solito prendere chi ha fatto male la stagione precedente è una buona mossa. Se il calciatore vale, lo dimostra alla lunga. Un trequartista puro, che nel Milan c’entra come il cavolo a merenda. Boga? Ha le stimmate del grande giocatore, ma non è del Sassuolo, è del Chelsea, e il Chelsea è bottega cara.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.