Sconcerti: “DV? Non capisco il senso di liberazione. Corvino via? Giusto. Pradé…

Mario Sconcerti parla Saponara

Mario Sconcerti che si è espresso così sulla nuova società e sulle prime azioni da essa svolte, ecco le sue parole ai microfoni di Firenzeviola.it: “Commisso mi ha fatto una buona impressione. Io non sono mai in cerca di una persona con i soldi, spero solamente che faccia bene e soprattutto che faccia il bene della Fiorentina”.

Come giudica l’uscita dei Della Valle?


“Sono molto triste per come si è conclusa l’era Della Valle perché sia loro che Firenze hanno perso una grande occasione per continuare insieme. Capisco poco i tifosi fiorentini e il loro senso di liberazione ora che i fratelli Della Valle se ne sono andati e hanno venduto. Mi dispiace molto anche perché io non mi sono mai sentito “oppresso” quando c’erano loro. Penso si sia sbagliato a concludere in questo modo”.

Oggi è stato sollevato da dg viola anche Pantaleo Corvino. Ritiene giusta questa scelta?
“Più che giusta. Era corretto che con la chiusura del ciclo dei Della Valle anche lui dovesse lasciare o essere mandato via. E’ stata una soluzione naturale considerando che Corvino era molto legato ai due fratelli marchigiani, ma con il nuovo proprietario è giusto che venga scelto un nuovo gestore a cui conferire la propria fiducia”.

Si parla di un possibile ritorno di Daniele Pradè come ds, le piacerebbe?


Mi farebbe molto piacere. E’ uno che conosce bene il calcio e l’ambiente, ha molta fantasia e in più avrebbe anche più soldi a disposizione rispetto a quelli che aveva l’ultima volta che ha lavorato a Firenze. Vorrei aggiungere una cosa su Corvino… Mi dispiace per come il Pantaleo si è lasciato con la Fiorentina, come i Della Valle anche la sua avventura non si è conclusa nel migliore dei modi e questo mi crea molto dispiacere”.

Riconfermerebbe Montella?
Questo è un problema che deve sbrigare Commisso. Io penso che uno dei grandi problemi di questa stagione è stato proprio il momento in cui è arrivato Vincenzo Montella che è andato a sostituire un uscente Pioli che aveva un grande legame con lo spogliatoio. Non è detto che Montella il prossimo anno possa fare male come in questo finale di stagione. E poi se manda via lui, chi prende?”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.