Ribery si racconta a 360°: “Firenze, tutto diverso da Monaco. Sono emotivo, seguo sempre il Bayern”

Ribery-Firenze

Lunga ed interessante intervista rilasciata questo giro dal campione viola Franck Ribery alla testata tedesca Bild. Eccone alcuni delle sue parole:

“L’italiano? Ho avuto ottimi insegnanti come Luca Toni e il mio amico Gianni (Bianchi, fisioterapista del Bayern). Il Bayern? Due cose sono certe: sono sempre emotivo. E io sarò sempre tifoso della mia vecchia squadra. Sono felice quando i ragazzi giocano bene. Non riesco a vedere le partite perché giochiamo in contemporanea, ma appena posso controllo i risultati sullo smartphone.

CONTINUA POI PARLANDO DELLA SUA NUOVA ESPERIENZA

 

Sento spesso i vecchi compagni, anche Uli Hoeness mi ha contattato di recente. Il fatto che mi abbia chiamato solo per sapere come sto, come sta andando la nuova vita a Firenze, mi ha fatto molto piacere. Gnabry può diventare il nuovo Ribéry? Non mi piacciono questi confronti. La vita a Firenze? E’ completamente diversa, dalle persone fino alla lingua. Dopo circa due mesi riesco a parlare bene, imparare l’italiano è molto più facile che apprendere il tedesco.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.