Repubblica: “Rocco Commisso sapeva dei patti DV-Ramadani”

Questa mattina, sulle pagine odierne de La Repubblica si parla dei risvolti che sta avendo ancora l’articolo del New York Times relativo ad un accordo stipulato tra la precedente proprietà della Fiorentina e il potente manager Fali Ramadani per la vendita di almeno 5 giocatori viola (tra cui Vlahovic, Milenkovic e Montiel) per evidentemente favorire la vendita del club a Rocco Commisso e rientrare delle spese fatte in passato: “Quell’accordo segreto sul futuro dei gioielli viola” è il titolo scelto dal quotidiano che spiega come in realtà Commisso – al di là della fuga di notizie di ieri – fosse già a conoscenza di questo accordo segreto: «L’acquisto della Fiorentina venne fatto in tempi velocissimi, i legali e i loro assistenti hanno controllato tutti i contratti dei giocatori, erano migliaia di pagine» è stata la prima risposta dello staff del patron.

 

 

 

I Della Valle, attraverso un comunicato, hanno spiegato che «tutti gli accordi presi sono stati resi disponibili alla nuova proprietà». Dunque, Commisso sapeva. « Ma questo – aggiungono da New York – non implica che Ramadani potrà chiederci soldi, lui sa che non potrà farlo. Siamo una nuova società, con metodi diversi». Con l’agente gli americani dicono di avere un «buon rapporto ma non esclusivo».

 

 

 

Però Vlahovic e Milenkovic sono molto richiesti, e Ramadani sta cercando di piazzarli. Il secondo potrebbe essere ceduto. A quale prezzo? E se Commisso dovesse dire no, sarebbe obbligato a pagare una ” penale”? Da New York lo escludono, anche se, in termini legali, il vincolo ci sarebbe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.