Quella volta che Neymar fu vicino a firmare per la Fiorentina

In questi giorni di fine campionato si accende sempre di più nel vivo il tema che tratta il calciomercato, e noi vogliamo aprire la sezione dedicata a tutte le trattative con una delle operazioni che avrebbero potuto cambiare la storia del club di Viale Fanti.

Proprio durante il gennaio 2008 la Fiorentina era in un periodo di ricostruzione ed era in continua ricerca di giovani talenti e giocatori affermati per rifondare una rosa incompleta.

Fu proprio così che Pantaleo Corvino, grande scopritore di talenti e giocatori, avviò una trattativa col Santos per l’allora promessa Neymar.

“Un giovane su cui puntare. Questa potrebbe essere la nuova scommessa di Pantaleo Corvino. Il Ds viola è stato sempre attratto dai brasiliani.Neymar, 16 anni da compiere, in Brasile è considerato il nuovo Robinho e potrebbe essere l’identikit perfetto della classica “Corvinata”.Il giocatore era già seguito dai grandi club (Real Madrid e Manchester United in testa) fin dall’anno scorso. Il Santos chiedeva 25 milioni di dollari, ma la crisi finanziaria del club brasiliano potrebbe far scendere il prezzo.”

18 Gennaio 2008-Tuttomercatoweb.com

Affare che poi non si concluse, e che vide Neymar andare al Barcellona, dove si consacrerà come uno dei migliori giocatori nel mondo del calcio.

Corvino che sapeva trovare ottimi affari sulla piazza, ma che non si è mai imposto con successo spesso per la poca disponibilità economica fornita dalla famiglia Della Valle.

Chissà cosa avrebbe potuto costruire con una proprietà più ambiziosa come quella attuale, magari ricevendo anche più sostegno.

Qual’è la vostra opinione in merito? Meglio l’operato di Corvino o quello di Pradè?

1 COMMENTO

  1. Come competenza per trovare giovani di qualità non ci sono problemi problemi, meglio Corvino con lui alcuni giovani sono arrivati che ci hanno fatto divertire. Per quanto riguarda la disponibilità finanziaria dei 2 presidenti non saprei cosa dire perché i DV alcuni investimenti importanti li hanno fatti per cercare di fare il salto di qualità, questo è arrivato dicendo che i soldi non sono un problema ed dopo un anno ci stiamo rendendo conto che faremo una campagna acquisti di basso profilo perché c’è il FFP che ci lega le mani. Ma per piacere si fanno le nozze con i fichi secchi?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.