Pessina: “Sul Franchi si può lavorare per addizione. Le soluzioni ci sono”

Ancora in attesa di una “chiamata” da parte di Rocco Commisso e di un progetto per il restyling del Franchi. Il Soprintendente Andrea Pessina attende e resta a disposizione del n° 1 viola, questa mattina La Nazione a riguardo fa chiarezza sugli interventi che si possono realizzare sull’impianto di Campo di Marte: “Possiamo lavorare per addizione, ossia c’è la possibilità di realizzare la copertura e si possono utilizzare sia gli spazi sotterranei che quelli a livello del suolo per attività commerciali”.

 

 

Le curve però non possono essere toccate, anche se per il Soprintendente le soluzioni alternative ci sono. E sulle differenze tra il Franchi e il Dall’Ara di Bologna, al quale la stessa Soprintendenza ha dato il via libera ai lavori di ammodernamento, risponde: “Non è un monumento e non è un’opera vincolata, quindi è una condizione completamente diversa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.