Nardella: “Allontaniamo i tifosi violenti, resterà solo l’anima di Firenze”

Batistuta e Nardella


I cori sulla tragedia dell’Heysel, intonati da alcuni sostenitori della Fiorentina durante la festa della Curva Fiesole, sono stati fermamente condannati da tutto il mondo del calcio. In vista della delicata sfida tra Fiorentina e Juventus, in programma sabato alle 15, la Gazzetta dello Sport ha intervistato il sindaco del capoluogo toscano, Dario Nardella: “Mi associo a Commisso: i cori offensivi, violenti e razzisti vanno condannati sempre. Non bisogna però cadere nell’ipocrisia o in generalizzazioni: il problema riguarda tutte le città e le tifoserie. Dobbiamo individuare e allontanare i colpevoli.

POI CONTINUA

Resterà così solo lo spirito di Firenze, che abbiamo visto per l’ultimo saluto a Davide Astori: la delegazione bianconera era numerosa e la piazza viola ha applaudito. Davanti al dramma della morte non devono esserci distinzioni. Non ci sono elementi che ci inducano a ritenere la partita di sabato a rischio. Speriamo che sia una giornata da ricordare, magari con una vittoria”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.