Mancini: “Non aspetto altro che l’inno, sarà bellissimo. Giocatori come Chiesa abbiano entusiasmo”

Mancini

“Questa gente, dopo tanto dolore, avrebbe meritato l’Europeo per distrarsi e ripartire”. La Gazzetta dello Sport ha intervistato il CT della Nazionale Roberto Mancini, che non contesta il rinvio ma ne è dispiaciuto. Il tecnico jesino dice di non voler lasciare l’Italia perché ha fiducia nel sistema sanitario e vuole stare vicino a chi è in difficoltà. I meccanismi della sua Nazionale, che tanto ha fatto bene, saranno da oliare un po’, ma il Mancio non è preoccupato. Si sta sentendo con alcuni giocatori e ha in programma di considerarne altri, ma intanto l’imperativo è ripartire: “Stanchezza per troppe partite in poco tempo? Dopo quel che è successo, i giocatori avranno così tanta voglia di ripartire che l’entusiasmo la compenserà. Torneremo a divertirci”. Il rinvio dell’Europeo gioca a nostro favore per via del recupero di Zaniolo e della crescita di alcuni giovani, come Chiesa, che deve lavorare con entusiasmo. “Aspetto il momento dell’inno. Sarà un’emozione splendida, fortissima.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.