Lo scemo del villaggio a Della Valle: “La Fiorentina per noi è sorella, mamma, amante”

Della Valle Firenze

Ecco la lettera ricevuta e pubblicata da Violanews da parte di un tifoso dopo le parole di Diego Della Valle: “Riceviamo da un nostro lettore questa mail a metà tra la provocazione e il serio. Diego Della Valle nella sua lettera a La Nazione di sabato scorso aveva nominato lo scemo del villaggio come ipotesi finale di una eventuale trattativa ed ecco che il personaggio in questione, ovviamente di fantasia, vuole rispondere al Patron viola. E lo fa in questo modo con la tipica arguzia dei fiorentini…


Caro Diego, anzi carissimo Della Valle, il suo cognome ha le mie stesse iniziali, ma il mio fa Del Villaggio e come lei ben sa di nome faccio Scemo, epiteto affibbiatomi probabilmente da qualcuno prima di lei in quanto mi chiamavano già così prima ancora che lei rilevasse la nostra beneamata Fiorentina, dico nostra, di noi del villaggio. Mi scusi se prendo le distanze ma avrei da ridire in risposta alla sua lettera, anzi missiva, perchè sarò scemo di nome ma non di fatto e mi sono sentito offeso come abitante del villaggio e come rappresentante di tutti quei tifosi (ed erano molti mi creda) che ancora credevano in lei e nella sua famiglia…

Non credo sia corretto abbandonare la nave quando affonda e non credo sia corretto non prendersi le proprie responsabilità manageriali e di comunicazione in un’azienda, come quella calcistica, che dipende direttamente dalla comunicazione e che vede giornalmente il proprio valore anche economico oscillare come azioni di una borsa impazzita in base ai rigori non dati, ai pali, alle partecipazioni europee, ai mal di pancia dei giocatori, alle voci false spesso che girano in questo ambiente più o meno casualmente e più o meno ad arte. La sua lettera ha messo una pietra tombale non solo sul futuro ma anche sul presente amplificando le negatività che già circondano la squadra e la società e che quindi non possono che deprezzare in modo drastico il valore dell’intero universo Fiorentina: complimenti. E’ riuscito in quello che decine di lenzuolai non erano riusciti a fare, ha dato Patria alla Nazione degli OEO e soprattutto ha vilipeso noi Scemi del Villaggio che ancora facevamo argine… proprio vero… nomen omen….

Sarò franco, ma non perchè ho cambiato nome, ma solo perchè la Fiorentina per Firenze è una sorella, una madre e un’amante e questo è ciò che rappresenta per tutti i tifosi viola e forse ci rende non dico unici, ma un popolo che ha come prerogativa principale quella della massima identificazione nello spirito cittadino e nella squadra che lo dovrebbe rappresentare… c’è un legame viscerale con la storia, con i sassi e con i monumenti di questa città, essere tifosi viola significa amare Firenze. L’amore porta agli eccessi, ma se incanalato in un mondo superficiale e falso può sopperire alle componenti economiche che per vari motivi magari possono non essere all’altezza di tanta aspettativa e attenzione.

In sintesi: perchè non avete mai sposato l’anima calda di Firenze? perchè non avete mai sposato l’idea di parlare alla città di pancia, ma non con lettere e comunicati, con passione e presenza? a noi non importa di Messi di CR7, sappiamo che per sopravvivere a certi livelli dobbiamo mercificare e vendere, ma dico, perchè non avere giocatori simbolo in squadra? perchè ci si ostina sempre a vendere e far fuori tutti i capitani della Fiorentina di anno in anno? perchè non si raddoppia lo stipendio a Chiesa e gli si chiede di diventare il simbolo di Firenze fino a 27 anni? Basta non comprare due sconosciuti per trovare questi soldi… oppure legare questo sforzo ad uno sponsor che magari voglia identificarsi con una cosa nuova nel panorama di calcio italiano e ciè un giocatore che giochi anche per dei valori e non solo per soldi, non serve vendersi anche l’anima…. Dare significato e appartenenza è la cosa che ogni presidente Viola deve fare in primis qui a Firenze, possibile che in 17 anni non lo avete capito?
Non credo che sia tutta colpa dei collaboratori, nella sua lettera leggo un livore che parte da lontano, ma guardi, mi permetta quello che trovo insostenibile, è che voi, come famiglia avete risposto sempre e solo ai contestatori dimenticando tutti gli scemi del villaggio che vi sostenevano anche fino a qualche giorno fa… complimenti, avete scambiato la parte per il tutto, e se lo capisce anche uno come me….

Scemo Del Villaggio (SDV)

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.