L’ex arbitro Chiesa: “Chiffi verrà fermato. Il VAR a chiamata è la soluzione, vi spiego”

L’ex arbitro internazionale Massimo Chiesa ha commentato cosi ai microfoni di Violanews l’operato della terna arbitrale in Roma-Fiorentina:

Arbitraggio assolutamente insufficiente di Chiffi per una serie di errori. Il più grave è il secondo penalty concesso alla Roma. L’arbitro, colpito dal pallone, doveva interrompere l’azione che addirittura è diventata più promettente dopo la sua deviazione. Il regolamento è chiarissimo in merito. In ogni caso anche il contatto tra Terracciano e Dzeko non meritava di essere punito.

 

 

Cosa è accaduto nella testa di Chiffi durante l’episodio incriminato? Difficile da dire, posso solo ipotizzare che non si sia accorto del tocco. Tuttavia, considerate le numerose proteste, il VAR doveva intervenire. Bastava anche una segnalazione dagli assistenti di gara o dal quarto uomo. Ripeto, il regolamento è limpido, se l’arbitro viene urtato dal pallone si deve fermare il gioco. Strano che il VAR non l’abbia notato visionando l’azione. Sicuramente Chiffi detiene le maggiori responsabilità nell’errore, è una questione di buonsenso.

 

 

 

Possibilità di reclamo con conseguente ripetizione? Sinceramente non vedo margini. Anche in passato abbiamo visto qualcosa di analogo eppure nulla è accaduto. Non so se ci sono i presupposti per un errore tecnico che, in linea teorica, darebbe la possibilità di ripetere la partita. Mi spiego meglio, Chiffi ha giudicato personalmente l’azione commettendo uno sbaglio. Non credo che il Giudice sportivo possa emendare la presa sul campo, seppur sbagliata. Chiffi sicuramente sarà fermato da Rizzoli, senza dubbio prestazioni del genere portano ad uno stop. Nelle prossime designazioni non sarà preso in considerazione. Il mio voto è 4,5

 

 

 

Polemiche su come viene utilizzato il VAR? La tecnologia nel calcio ha mostrato carattere di positività ma è stato utilizzato in maniera impropria. Viene spesso impiegato come una moviola in campo, mentre altre volte non viene consultato. La chiamata su richiesta può essere una soluzione. Ritengo che l’utilizzo del VAR debba essere limitato, ma allo stesso tempo si deve dare la possibilità agli allenatori di poterlo richiedere. Io darei tre chiamate totali nel corso di una partita, una per ogni tecnico ed una a discrezione del direttore di gara.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.