La Nazione: “Scandalo tamponi: sì calciatori, no medici”

Sulle pagine odierne dell’edizione della Nazione viene riportata una polemica che si sta facendo strada in Italia e relativa ai tamponi per il Coronavirus. Come riporta il quotidiano, sono sempre di più – sia medici che personaggi dello spettacolo – a lamentarsi del fatto che ai calciatori e ai VIP viene permesso di fare il tampone ai primi sintomi di influenza, a medici ed infermieri invece a volte no.

 

 

 

“È legittimo, doveroso, urgente definire uno scandalo – e che scandalo! – il doppiopesismo in atto con i tamponi” scrive il quotidiano in un editoriale a firma Massimo Donelli. “Da una parte, infatti, li si nega ai medici e agli infermieri che ogni giorno, come dimostrano le statistiche, rischiano la vita negli ospedali: 4.824 contagiati, 24 dottori morti. Dall’altra li si concede di gran fretta ai calciatori, alle loro fidanzate e ai loro amici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.