Il candidato sindaco: “Non mi sarei permesso di usare Batistuta in campagna elettorale”

Batistua

A 45 giorni dal voto – scrive l’agenzia di stampa Dire – la Fiorentina, uno dei simboli ‘sacri’ della città, entra con prepotenza nella campagna elettorale di Firenze. In serata (venerdì 12 aprile, ndr) arriva il monito del sindaco Dario Nardella, “nessuno sfrutti la maglia Viola per accaparrare più voti“.

Parole che fischiano nelle orecchie di Ubaldo Bocci, che, poco prima di salire sul palco della sua prima convention politica, commenta secco: “Non mi sarei mai permesso di sfruttare il nome di Batistuta e fare la festa” di compleanno, i 50 anni dell’amatissimo bomber, “in campagna elettorale a Palazzo Vecchio“.

La Fiorentina, sottolinea il candidato del centrodestra, “è un bene di Firenze perché beni che non appartengono a nessuno. Sono un patrimonio della città e dei tifosi che si prendono acqua e sole nelle curve”.

Nardella: “Striscioni anti-Della Valle? Non mi presto a questa discussione”

Di seguito le parole di Dario Nardella a margine di un evento dell’inaugurazione del Festival dei Bambini in Palazzo Vecchio: “Io ora sono concentrato a lavorare perché Firenze abbia una squadra ed uno stadio alla sua altezza. In questi giorni, come sapete, stiamo cercando di aiutare la tifoseria a realizzare il treno per la semifinale di Coppa Italia di Bergamo. Per il resto voglio essere molto chiaro: siamo in campagna elettorale, io trovo sbagliato sfruttare il sentimento dei tifosi per consenso elettorale“. Interpellato dai giornalisti sugli striscioni contro i Della Valle che stamani sono apparsi in vari luoghi della città, il primo cittadino ha risposto: “È sbagliato e offensivo verso i valori della maglia e della tifoseria – ha aggiunto Nardella – e quindi non mi presterò né oggi, né per tutta la campagna elettorale, a questo tipo di discussione che non rispetta la tifoseria e la maglia viola“.
A riportare il tutto è Violanews

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.