Il calcio italiano chiede aiuto alla politica, danni fino a 430 milioni

Secondo quanto riportato da Repubblica, il calcio italiano ha chiesto aiuto al governo. La Federcalcio sta monitorando le perdite prodotte da questo periodo di pausa con l’obiettivo di presentarsi presto dal ministro dello Sport Spadafora. Al vaglio ci sono numerose proposte come la defiscalizzazione, fondi per i lavoratori e clausole di salvaguardia. Non fosse possibile ricominciare a giocare, si conterebbero 430 milioni di danni, tra diritti tv nazionali ed esteri e Coppa Italia. Tale cifra ammonterebbe circa al 30% del fatturato annuale della Lega Serie A.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.