Gabbiadini: “Battiamo il virus, poi torneremo a sfidarci. Ho rischiato di contagiare inconsapevolmente”

Questa mattina su la Gazzetta dello Sport troviamo un’intervista al giocatore della Sampdoria, Manolo Gabbiadini, secondo caso di positività al Coronavirus in Serie A; l’attaccante della Samp assicura di non aver mai pensato al virus, nemmeno quando aveva qualche linea di febbre e non riusciva a prendere sonno. “Se il dottore (poi positivo anche lui, ndr) mi avesse detto di aspettare un giorno in più, non avrei neanche fatto il tampone, visto che mi sentivo molto bene. E magari, pensando di non essere positivo, sarei andato a comprare la frutta sotto casa rischiando di trasmettere il virus a un anziano in maniera del tutto inconsapevole”.

 

HA POI CONCLUSO

 

 

La salute è prioritaria, afferma Gabbiadini, ritenendo che Tommasi avesse ragione quando chiedeva di stoppare il campionato. Gabbiadini è bergamasco e vive il dramma attraverso la sua famiglia, che per fortuna sta bene. “Adesso c’è da vincere la partita contro il virus. Il calcio poi riprenderà e sarà bellissimo, il rinvio dell’Europeo apre una finestra importante. Battiamo il virus e poi torneremo a sfidarci sul campo.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.