Diretta con Marco “Nippo”Nappi:”La foca una giocata tattica, non da circo”

In serata sulla nostra pagina Instagram abbiamo sentito Marco Nappi, ecco le sue parole:

Come stai passando la quarantena? 

Dovevo ripartire per la Cina l’8 Febbraio ma sono rimasto bloccato quindi in Italia a casa di mio fratello e sto insieme ai miei genitori un po’ come tutti gli Italiani.

In Cina stanno riprendendo gli allenamenti? 

Le squadre di club  si, io alleno in un’accademia federale e i ragazzi non hanno ancora rincominciato adesso tutti i voli sono chiusi quindi non posso andare.

Il Covid ha toccato prima la Cina, come l’hanno affrontato loro? 

Con determinazione, dicendo a tutti di stare in casa dal 24 Gennaio, i miei ragazzi sono rimasti in casa 55 giorni. In questo momento per il bene di tutti è meglio stare alle regole.

Si, infatti ora la cosa più importante è sconfiggerlo. 

Esatto, la cosa più importante è la salute di tutti e dei giocatori. Non per forza bastano 20-30 giorni per recuperare. Il cuore dei giocatori viene sollecitato tantissimo quindi è meglio fare molteplici controlli prima di riprendere.

Hai giocato 2 anni a Firenze, cosa ne pensi di questi primi 6 mesi di era Commisso? 

E’ una squadra in costruzione, bisogna dare tempo a Iachini di lavorare e a Commisso per portare su la viola.

Hai qualche aneddoto sui tuoi due anni di viola? 

Io arrivavo da Brescia, esordii con Mister Bruno Giorgi il 22 Ottobre 1989 in Serie A. Nel mio primo ritiro a tavola con Baggio, Di Chiara, Iachini(che pochi giorni prima guardavo in tv) mi scambiano il vino con l’aceto. Io lo bevvi(ride). Era un’altro calcio. Ora è meno vero, troppi giocatori baciano la maglia di una squadra e dopo poco ne baciano un’altra.

Ora alleni in Cina, come ti trovi? 

Bene, ho iniziato in un college ho fatto ottimi risultati ai tornei. Ora alleno al certo sportivo di Qinhuangdao vicino a Pechino. Il mio desiderio è quello di tornare in Italia nel mio paese.

Preferiresti allenare le giovanili o una prima squadra? 

Voglio dimostrare il mio valore, l’ho già fatto vincendo uno scudetto con la Beretti del Livorno, e ora spero di avere un’occasione. Come da ragazzo volevo arrivare in A ora lo voglio fare anche da allenatore.

La Fiorentina ora sta giocando col 352, cosa pensi di Sottil che con questo modulo sta giocando poco? 

Sottil ha qualità e lo sta dimostrando ma deve ancora maturare come i primi anni anche Federico Chiesa ora decisivo anche in Nazionale. Poi sicuramente se ora la Fiorentina gioca col 352 Iachini avrà le giuste ragioni.

Come nacque la giocata della Foca? 

Fu una giocata istintiva, ero contro il loro giocatore più alto e volevo portare palla avanti. Da molti fu definita una giocata da circo, ma in realtà è stato un gesto tecnico importante per portare la palla lontana da una zona pericolosa.

Come hai vissuto l’anno scorso la gara salvezza Fiorentina-Genoa da doppio ex? 

Quando mi chiedono di due mie ex squadre dico sempre vinca il migliore o finisca in pari e fortunatamente fini cosi.

Cosa pensi dell’Atalanta altra tua ex, che sta avendo grandi risultati? 

L’Atalanta ha un settore giovanile super che fa crescere i giovani che poi con loro giocano anche in prima squadra, fino a cederli e grazie a questo ora sta tra le prime 8 d’Europa.

L’augurio è che anche la Fiorentina di Commisso possa ottenere risultati simili. 

Si la speranza è questa, da quello che vedo il potenziale economico c’e ora bisognerà fare i giusti investimenti prendendo i giocatori adatti.

Marco Nappi saluta tutti i tifosi viola

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.