Calamai: “Ieri una giornata demenziale. Fermare il campionato è l’unica soluzione responsabile”

Calamai parla della Primavera

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport, Luca Calamai, è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno, queste le sue parole

“Ieri è stata una giornata demenziale, è stato tutto folle. Folli le parole del ministro dello sport, come lo sciopero proclamato, ma non ascoltato da nessuno. Ieri non è stato calcio, non possiamo pensare che il calcio sia una repubblica a parte, e ieri, giocando, è stato dato un messaggio pessimo.

 

E’ una guerra, abbiamo cancellato un campionato per Calciopoli, non credo ci siano problemi a cancellare uno scudetto in uno stato di guerra come siamo adesso. Partite in chiaro? No, il calcio va fermato. Ieri i bar erano pieni di persone, è uno sport collettivo che porta entusiasmo quando si è in gruppo. L’unica soluzione è fermare il campionato.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.