Brovarone: “Se non finisse il campionato, penso all’annullamento. Rifare i calendari sarà…”

Bernardo-Brovarone

Il signor Bernardo Brovarone è intervenuto a Radio Bruno parlando della situazione, ecco le sue dichiarazioni: “Il mio parere è che ci siano dei calcoli di fronte ad una nuova programmazione dei prossimi mesi. Non penso che il 3 aprile possa essere una data sul quale appoggiarsi. Penso che sia un bagno di sangue per i calendari, ma la parte sportiva è poco di fronte a ciò che stiamo vivendo, benchè muova tanto denaro”

E sulla Serie A: “Il calcio ha avuto un paletto, ovvero quello di mettere in pari tutto. Abbiamo una classifica “definitiva”, penso che se non dovessimo finirlo, pur giocando giugno e luglio, si andrebbe verso un annullamento.

 

 

 

E sul futuro: “Questa è una esperienza drammatica che sentiamo tutti, penso che sia impossibile capire ciò che sta accadendo, se tutto andrà che in 2-3 tre mesi passeremo questi ostacoli, penso che il Governo dovrà andare in contro alla parte sportiva”.

 

 

 

 

E sul suo lavoro: “Qualcuno mi dice che non ha chiamate, altri fanno tanto. E’ un mondo dove la speculazione domina, e c’è chi anche in questi giorni tratta. E’ una situazione che porta anche ricchezza a questi speculatori”.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.