Bertoni: “Amo l’Italia, spero che tutto passi in fretta. In Argentina volevano continuare…”

Daniel Bertoni

Daniel Bertoni, campione del mondo nel ’78 con la maglia dell’Argentina, ha raccontato come sta vivendo questo periodo così difficile per tutto il mondo. Ai microfoni di TMW l’ex attaccante di Fiorentina e Napoli ha spiegato come si sta vivendo in Argentina questo periodo:

“Quel che dico io è che c’è da preoccuparsi e occuparsi di questo momento difficile. Qui in Argentina in effetti le autorità politiche si stanno preoccupando del problema coronavirus. Non so se qui saremo preparati per questa pandemia. Sono molto dispiaciuto per quel che sta accadendo in Italia perché amo molto il vostro paese. Non mi interessa niente che non si giochi al calcio. I calciatori sono essere umani: ci sono in questo momento tanti contagiati, in Italia e in spagna.

 

 

 

In Argentina si è fermato il calcio per ordine del presidente. Non lo volevano fermare e volevano continuare ma credo che alla fine sia stato giusto così. Io da cinque giorni sono già qui in casa preparandomi a questa situazione che ancora non è propriamente del tutto arrivata. Tutti sono preoccupati.

 

 

E’ una malattia nuova a cui non è stata data l’importanza che serviva al momento necessario e così ora siamo a questo punto. Tanta gente è morta, speriamo si arrivi a fare velocemente il vaccino. Mi dispiace per tuta l’umanità e spero che passi il più presto possibile”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.