Bellinazzo: “Sul nuovo Franchi i no della politica non potranno più essere immotivati”

Bellinazzo

Il giornalista del Sole 24Ore Marco Bellinazzo è intervenuto ai microfoni del Pentasport per dire la sua sullo studio presentato quest’oggi dalla Fiorentina in merito agli impatti economici di una riqualificazione del Franchi e del Campo di Marte. Di seguito un estratto delle sue parole: “L’approccio di Commisso è stato molto significativo. Troppo spesso in Italia quando si parla di nuovi stadi si pensa a cattedrali nel deserto che siano soltanto funzionali agli interessi del club e che facciano piacere soltanto ai tifosi.

 

 

 

 

Lo studio, che i club europei sono soliti fare e non soltanto quelli calcistici, prova che la riqualificazione dello stadio e dell’area avrebbe effetti benefici sull’economia a tutto tondo e non si limiterebbe soltanto alla dimensione sportiva”.

Ha poi continuato: “L’aumento dei ricavi permetterebbe di avere una rosa più competitiva, magari di arrivare alla Champions che a sua volta sarebbe un traguardo prezioso anche dal punto di vista dei proventi. Potremmo dire che verosimilmente almeno 50 milioni in più ogni anno la Fiorentina potrebbe incassarli.

 

 

 

Questo significherebbe aumentare di circa il 50% la situazione di reddito che altrimenti non sarebbe possibile raggiungere, nell’ottica di superare quel ruolo di comprimario in Italia a cui è relegata la Fiorentina oggi“. In conclusione: “La parte politica, il Comune, deve chiarirsi le idee e concedere più fiducia alla proprietà viola: i NO non potranno essere più immotivati, se ci saranno; dovranno essere giustificati sulla base anche della convenienza economica. Mi auguro che lo studio possa aprire un confronto più trasparente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.