Amoroso a ViolaPresses:”Massimo rispetto per chi sta perdendo parenti, la mia una Fiorentina unita e con grandi campioni”

Alle 18.30 abbiamo intervistato in diretta Instagram Lorenzo Amoruso, ecco le sue parole:

Dove sei? Come stai passando questa quarantena? 

Sono qui a casa a Firenze con il mio cane, esco solo per fargli fare una passeggiata qui in giardino o per far la spesa. Un po’ come tutti, si sta passando un momento difficile ci vuole massimo rispetto per tutte quelle famiglie che hanno perso parenti senza manco poterli salutare. A casa un po’ come tutti gioco alla Playstation e guardo la Tv. Mando un messaggio a tutti, state a casa, anche oggi al telegiornale si parlava di 8000 denunce.

Hai giocato alla Fiorentina dal 95′ al 97′ vincendo 2 trofei, hai qualche aneddoto su quel gruppo? 

La mia era una Fiorentina composta da grandi persone e grandi giocatori, il venerdì dopo la partitella di fine allenamento chi perdeva doveva offrire pasticcini, dolci o focaccine ai vincenti. Era un nostro rito per caricarci per la domenica e far gruppo.

Hai giocato 6 anni ai Rangers, come è stato il rapporto coi tifosi da capitano Cattolico in una squadra storicamente protestante? 

Non è stato facile soprattutto in avvio, la stampa ha cercato di farmi terra bruciata, un Italiano che diventa subito capitano non era facile da accettare. Col tempo però e grazie al campo sono riuscito a farmi valere anche superando un brutto infortunio. La gente ha poi capito che mi doveva giudicare per come giocavo e per quanto mi impegnavo, il mio motto è sempre stato dare il massimo per le squadre in cui giocavo.

Cosa ne pensi di Hagi, ex Fiorentina ora proprio ai Glasgow Rangers? 

E’ un giocatore interessante, il campionato Scozzese è diverso rispetto alla Serie A. Secondo me all’epoca non era ancora pronto per la Fiorentina, ora invece sta facendo vedere le sue qualità in un calcio comunque più semplice. L’augurio è che come molti giocatori che hanno avuto un’inizio difficile anche lui riesca ad avere una carriera importante.

Dopo il calcio hai ricoperto cariche dirigenziali, ma hai fatto anche un paio di trasmissioni televisive(Celebrity Masterchef, Squadre da Incubo), come è stato passare dal calcio alle telecamere? 

Abbastanza semplice, non sono mai stato un’attore chi mi conosce sa che sono cosi, posso sembrare un burbero un cattivo ma non lo sono. Sono uno che quando bisogna lavorare si lavora, quando si scherza. Mi sono impegnato e ho dato tutto me stesso, posso avere la fama di arrogante forse lo sono anche ma perché credo che col duro lavoro si ottenga tanto.

Cosa pensi di questa nuova Fiorentina di Commisso? 

Era difficilissimo fare una squadra forte, hanno tirato su una squadra buona ma forse non ancora pronta. La scelta di confermare Montella per me è stata sbagliata ma non per le capacità di Montella ma perché non adatto a costruire coi ragazzi. A Gennaio hanno fatto un buon mercato ed è arrivato un’allenatore di carattere che ha portato risultati. Dire dove può arrivare non è facile ma ha gettato basi importanti come il centro sportivo. Commisso si sta interessando in modo spasmodico in modo importante, con la burocrazia italiana non è facile ma sono fiducioso.

Hai avuto Ranieri, quando è arrivato al Leicester credevi potesse fare un’impresa del genere? 

Non è mai facile vincere se non fai parte dell’élite del calcio, serve che tutte le pedine si muovano in modo perfetto. I suoi giocatori si sono messi in discussione su tutto, chi ha giocato in Inghilterra lo sa. La le abitudini e la cultura sono diverse, lui è stato bravissimo ad integrare le cultura Italiana con quella Inglese. Lui è sempre stato un’ottimo allenatore, molto bravo a curare la fase difensiva e a tenere compatta la squadra. Noi poi a Firenze avevamo grandi attaccanti, Baiano, Batistuta, Rui Costa, Olivera… che rompevano gli schemi e creavano il goal dal nulla. Il mister poi ha fatto un gran lavoro perché la Fiorentina non vinceva trofei da molto.

Si ringrazia Lorenzo Amoruso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.